Stuprata e sequestrata, la difesa: «assolvete i due ventenni»

Violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona in concorso. Queste, scrive La Nuova Venezia a pagina 22, sono le accuse nei confronti di due veneziani di 24 e 23 anni che ora rischiano fino a 15 anni di reclusione (8 all’uno 7 all’altro) per il presunto stupro di una turista canadese nel febbraio del 2014 a Venezia. Secondo l’accusa i due ragazzi avrebbero trascinato la straniera in una camera d’albergo del centro storico, chiudendo la stanza a chiave e lanciando la stessa chiave in cima a un armadio per impedire alla giovane di scappare.

Durante quelle ore la giovane sarebbe stata costretta per ore a subire rapporti sessuali e violenze da parte dei suoi sequestratori. Ieri l’avvocato Gabriella Zampieri, difensore dei due imputati, ha chiesto l’assoluzione nella sua requisitoria a chiusura del processo: secondo la difesa infatti, i due amici non sarebbero colpevoli di quanto gli viene contestata dalla pubblico ministero. La sentenza è attesa per il 18 aprile.

Tags: ,