Valvole killer, ospedale Padova condannato a risarcire

Il tribunale civile di Venezia ha condannato l’Azienda Ospedaliera di Padova a risarcire 50 mila euro a un’insegnante veneziana operata al cuore a cui era stato installato un dispositivo cardiaco “TT” di produzione brasiliana facente parte di una serie di valvole poi risultate difettose. Come scrive Sabrina Tomè sul Mattino a pagina 14, per il giudice l’ospedale non avrebbe informato adeguatamente la paziente sulle caratteristiche delle valvole né sui relativi rischi violando la normativa sul “consenso informato”. Così, dopo anni di rimpalli giudiziari senza fine in sede penale, la sentenza ridà speranza ai 34 pazienti ai quali erano state impiantate le valvole difettose che avevano provocato la morte di Antonio Benvegnù nel 2002.

Tags: ,