Vicenza, antimafia indaga su gare canine truccate

Le procure di Vicenza, Nola e Napoli stanno indagando sul presunto tentativo di pilotare alcune gare di esposizione canina anche nel Vicentino in terra berica. Come scrive Paolo Mutterle su Il Giornale di Vicenza di oggi a pagina 15, le indagini dell’Antimafia riguardano il “Rottweiler Show senza Frontiere” organizzato a Grumolo delle Abbadesse nel settembre del 2015 dal Rottweiler Club Italiano. Il sospetto è che i vincitori del concorso fossero decisi a tavolino per far aumentare il valore dei “campioni”, rivenduti poi da uno ‘ndranghetista ad affaristi arabi. L’obbiettivo, secondo l’accusa, era di riciclare capitali appartenenti alla mafia.

Al momento, sul tavolo dei magistrati c’è un fascicolo con l’ipotesi di reato di frode sportiva, aperto dopo una denuncia presentata alle procure di Nola e di Napoli poi trasferita a Vicenza per competenza. Sarebbero state acquisite anche le registrazioni di dialoghi catturati con i cellulari nelle quali alcuni protagonisti, prima della competizione, parlano della classifica finale elencando i nomi dei cani che sarebbero poi risultati vincitori. Tra le parti offese ci sarebbero le centinaia di partecipanti al concorso ignari dei presunti accordi per truccare la gara.

 

Tags: ,