Tremonti: «talpa populista scava sotto globalizzazione»

«La talpa populista ha scavato sotto il terreno della globalizzazione rimettendo in moto la storia che si era sopita con il crollo del muro di Berlino aprendo ora una stagione di incertezza». Lo ha detto l’ex ministro Giulio Tremonti, oggi a Venezia, al termine dell’incontro a porte chiuse dell’Aspen institute. Per Tremonti dopo «un quarto di secolo dall’avvio della globalizzazione ricomincia la storia con il modello politico del mercantilismo».

Di fatto – per l’ex ministro – un modello protezionista al quale l’elezione di Donald Trump in Usa ha dato fiato dopo che era sopito da tempo. Il ritorno in movimento della storia, per Tremonti, «condanna il vecchio modello dell’Unione europea» ma è anche pericoloso «il ritorno di Stati nazionali del tutto isolati perché modelli arcaici e pericolosi».

«In alternativa – ha detto Tremonti – c’è solo il modello della ‘Confederazione’: unirci sull’essenziale, come difesa e sicurezza, e lasciando per sussidiarietà alle sovranità popolari nazionali». «Con la scintilla della coscienza morale che accende la luce – ha concluso – alzando le bandiere dell’onore e dell’orgoglio sovrano, si può vedere che la talpa non è così cattiva».

(Ph. da siciliajournal.it)