Mion nello spazio: Avio sbarca in Borsa

Il gruppo aerospaziale made in Italy “Avio” si prepara a sbarcare in Borsa. Come scrive il Corriere Economia a pagina 13, l’operazione, che vede coinvolte Banca Imi, Banca Leonardo e Intermonte e Equita nel ruolo di sponsor, dovrebbe avvenire sul segmento Star in aprile. Secondo le prime stime, il gruppo che produce parti dei vettori spaziali Vega e Ariane ed ha messo in orbita in passato anche i satelliti di Google, potrebbe valere fino a 300 milioni. La matricola nascerà dalla Special purpose acquisition company (Spac) “Space 2” promossa dall’avvocato Sergio Erede (presidente), da Gianni Mion, ex manager di Benetton e oggi presidente della Banca Popolare di Vicenza (in foto), dai banchieri d’affari Edoardo Subert e Carlo Pagliani, e da Roberto Italia di Cinven.

Avio sarà una public company tecnologica, la prima quotata al mondo specializzata nei razzi per satelliti. L’azienda ha appena prodotto il primo motore al mondo a propulsione solida in fibra di carbonio, per Ariane 6 e Vega C. Volerà nel 2019, conclusi i test. Il motore è superleggero e potrà portare più satelliti in orbita. Questa caratteristica rappresenta per Avio un vantaggio sui principali concorrenti come SpaceX di Elon Musk, i russi del Sojuz e gli indiani dell’Isro.

Tags: ,