“Vicenza si solleva”, nuovo blitz a Borgo Berga

Gli attivisti del movimento “Vicenza si solleva” hanno condotto sabato un blitz al complesso di Borgo Berga squarciando i teli anticaduta delle impalcature degli edifici in costruzione. «Sviluppo Cotorossi – si legge in una nota sul sito del movimento – ha ricoperto nei giorni scorsi gli eco-mostri del complesso di Borgo Berga con teli bianchi anticaduta. Si prepara ad accelerare i lavori interni agli scheletri delle nuove costruzioni ed allo stesso tempo tenta di mascherare ai vicentini la bruttura delle costruzioni. Mentre tra procura e magistratura il conflitto si acuisce sulla questione del sequestro dell’area, gli attivisti di #vicenzasisolleva hanno tagliato e reso inutilizzabili i teli anticaduta delle impalcature di Borgo Berga».

Il blitz è il terzo compiuto dal movimento dopo quelli del 9 ottobre e 8 dicembre scorsi. «La decisione sulla demolizione dell’area non spetta al giudice Gerace – concludono i militanti – ma spetta alla volontà delle e dei cittadini di Vicenza, la cui volontà è stata in questi anni troppe volte calpestata a favore delle lobby economiche del cemento e dalla passività della casta politica. Non c’è più tempo per aspettare, il cantiere va fermato immediatamente e il complesso va demolito!». 

Qui sotto il video del blitz postato sulla pagina Facebook di “Vicenza si solleva”

(ph: Facebook)

Tags: ,