Capodanno veneto, il “bikini Serenissimo” della discordia

Durante i festeggiamenti a Conegliano del “Cao de ano” organizzati dall’associazione “Zente Veneta“, lo strip di una modella ha fatto discutere molti venetisti. Le foto della ragazza in bikini con la bandiera del Leone di San Marco hanno fatto scalpore sui social provocando reazioni di imbarazzo e di critica. Le più contrariate sembrano essere le donne che protestano: «Vergogna, così non si onora la nostra bandiera ma la si tratta come una “strassa“. Vedere il vessillo far da mutanda è villipedio. Se fossimo già uno stato indipendente qualcuno sarebbe ai Piombi». Ad onor del vero molti hanno apprezzato l’esibizione: «La donna veneta veste con i motivi della Serenissima». Tanto che c’è già chi pensa, dopo Miss Padania, di creare un concorso che elegga Miss Serenissima con tanto di fascia “W San Marco”.

 

Tags: