Jp Morgan: «aiuto di Stato a rischio, vendete bond BpVi e Vb»

Jp Morgan lancia l’allarme per i titolari di obbligazioni senior (non subordinate) di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e suggerisce di vendere i bond dei due istituti in quanto un salvataggio statale, attraverso la forma della ricapitalizzazione precauzionale, potrebbe non superare le forche caudine dell’Unione Europea. Secondo l’analista di Jp Morgan, Axel Finsterbush, sentito da Bloomberg, le due banche potrebbero far fatica ad accedere a una ricapitalizzazione precauzionale, che metterebbe i titolari di bond senior (complessivamente 13,5 miliardi di euro, secondo Bloomberg) al riparo da perdite.

Veneto Banca e Popolare di Vicenza, suggerisce l’analista di Jp Morgan, potrebbero non avere i requisiti per ripararsi sotto l’ombrello statale a causa dei crediti deteriorati già accumulati in portafoglio (la ricapitalizzazione precauzionale non può essere utilizzata per ripianare perdite attuali o attese) o perché potrebbero non essere considerate di importanza sistemica. «C’è l’idea che tutti possano bussare per una ricapitalizzazione precauzionale ma si tratta di un’eccezione» rileva l’analista. Secondo Finsterbush i bond senior – alcuni dei quali sono risaliti a quota 84 dopo il minimo di 70 toccato a novembre – non riflettono il rischio di un bail-in e di una conversione in azioni. Discorso diverso per i bond junior scesi a minimi di 20, in vista di un loro coinvolgimento già nella ricapitalizzazione precauzionale.