BpVi e Vb, Ue: «sì a risarcimenti. Se c’è frode di massa»

La Commissione europea cerca di assicurarsi che i clienti delle banche che portano i loro risparmi per metterli al sicuro «possano essere compensati se c’è stata una vendita fraudolenta». Lo ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager rispondendo a chi le chiedeva un commento alle voci su possibili compensazioni per gli azionisti che ritengono di essere stati truffati nel caso delle banche venete. «Se vai in banca coi tuoi risparmi, magari la pensione, vorresti metterli al sicuro e invece ti ritrovi proprietario della banca. Questo è un rischio più grande di un conto risparmio, perché può essere soggetto al burden sharing», ha detto Vestager. «Abbiamo quindi trovato il modo di compensarli, o con un arbitrato, o direttamente se si dimostra che in molti sono stati vittime del “misselling” (vendita fraudolenta, ndr)», ha aggiunto. Per la commissaria si tratta di «una cosa molto buona», anche per ricostruire la fiducia tra clienti e banche.