Grandi Navi, il piano per evitare S. Marco

È stato presentato ieri il piano del governo e del Comune di Venezia per il passaggio delle grandi navi in laguna. come scrive il Corriere del Veneto a pagina 2, l’alternativa a San Marco è il passaggio per il canale Vittorio Emanuele per continuare ad arrivare alla Marittima senza scavare nuovi canali. Si utilizzeranno quindi quelli già esistenti che dovranno essere dragati per portarli ad una profondità adatta al passaggio delle crociere.

Le navi entreranno dalla bocca di porto di Malamocco anzichè dal Lido, attraverseranno il canale dei Petroli costeggiando Porto Maghera e poi, grazie a un bacino di evoluzione di 400 metri, svolteranno per il canale Vittorio Emanuele fino all’attuale terminal parallelamente al ponte della Libertà. per quanto riguarda gli altri piani, il progetto del canale delle Tresse non è stato ancora presentato mentre quello di De Piccoli per il terminal offshore, sebbene abbia superato la Via, non è stato mai tenuto in considerazione dal governo.