Vicenza, “eutanasia” ai conigli malati del parco

Tra venerdì e sabato sono stati soppressi 800 conigli che da anni hanno trovato casa a Parco Querini a Vicenza. Il motivo, come scrive Elfrida Ragazzo sul Corriere del Veneto a pagina 7, è il virus della mixomatosi. Da più di due anni il Comune e l’Enpa cercano di limitare il proliferare di conigli all’interno del parco cittadino, organizzando dei gruppi di cattura per trasportarli in area protetta. Mercoledì scorso una trentina di volontari vicentini dell’Ente nazionale di protezione degli animali ha avviato il terzo maxi prelievo. Tuttavia, dall’autopsia eseguita su alcuni conigli trovati morti, è emersa la mixomatosi, malattia che si propaga in fretta e porta ad una morte dolorosa.

Di qui la decisione del servizio veterinario dell’Usl 8 di applicare le norme del caso per debellare il virus che colpisce solamente conigli e lepri. Uno per uno i conigli vengono presi in braccio dai veterinari che, prima danno una dose di anestetico e, quando l’animale è addormentato, procedono con l’iniezione del farmaco letale. In seguito si passa all’incenerimento. A pagare tutto, si parla di varie migliaia di euro, sarà il Comune.

Tags: ,