BpVi, Fondazione Roi dice sì a rimborso

La Fondazione Roi ha aderito alla offerta pubblica di transazione fatta dalla Banca Popolare di Vicenza per chiudere il contenzioso con gli azionisti azzerati. La Fondazione vicentina, a quanto viene riferito, è il più grande azionista tra quelli inclusi nel perimetro dell’offerta e detiene l’1,7% circa delle azioni coinvolte dalla proposta della banca. Il sì della Fondazione attualmente presieduta da Ilvo Diamanti, che ai tempi di Gianni Zonin concentrò buona parte del suo patrimonio nella Popolare di Vicenza, pagando un prezzo carissimo, arriva in una fase in cui l’adesione dei soci alla proposta di pace è oggetto di una decisa accelerazione.