«Pedemontana in rosso, voi che avete votato Zaia: vi sta bene»

Il comico Natalino Balasso scrive uno stato su Facebook in cui attacca il governatore della Regione, Luca Zaia, e i cittadini che lo votano. Il motivo? La Pedemontana Veneta. «Zaia prende un sacco di voti, quindi convince un sacco di gente. Mi chiedo sulla base di che questa gente si convinca, visto che finora, le disposizioni preannunciate come liberalizzatrici e privatistiche, vengono comunque finanziate dalle tasse di tutti».

«Son buono anch’io – continua Balasso – di progettare una grande (e invasiva) opera strombazzando che a Roma rubano i soldi, buttandola sempre e comunque in culo ai miei cittadini. Ora assisteremo al previsto ultimo atto del teatro populista: ci sarà una valanga di balzelli pubblici per finanziare una credibilità politica. Quello che si è capito finora del coinvolgimento dei famosi capitali privati nelle opere pubbliche è questo: pantalone (il cittadino) paga e il privato di turno pappa. E la cosa più grave è la filosofia inquinatrice, arraffona e devastatrice che sta alla base di questo progetto. Non sono le leggi a rendere onesto un paese, ma i suoi cittadini».