Verona, 27 contenitori per abiti usati dati alle fiamme

Trentacinque contenitori per la raccolta di indumenti usati dati alle fiamme o rubati solo nell’ultimo mese in Veneto, Lombardia e Lazio. Vittima degli attacchi è Humana People to People Italia Onlus, l’organizzazione che raccoglie abiti usati per finanziare progetti umanitari. Nel Veronese sono 27 i contenitori gialli dati alle fiamme negli ultimi giorni, mentre a Pomezia (Roma) e a Toscolano Maderno (Brescia), sono stati cancellati e verniciati di bianco i visi dei bambini che appaiono sugli adesivi dei contenitori di Humana.

«La nostra organizzazione – ha spiegato la presidente Karina Bolin – porta da sempre avanti i valori dell’uguaglianza, della tutela dei più deboli e del rifiuto di ogni forma di razzismo, realizzando azioni sociali grazie al supporto dei cittadini che consegnano i propri abiti usati. Humana – ha aggiunto – è divenuta un facile bersaglio del sentimento razzista perché i suoi contenitori si trovano sulla strada e mostrano immagini di bambini di colore. Chi cancella o brucia quei volti è simbolo di una pericolosa frustrazione sociale che si sfoga verso i più deboli, ma la cui vera origine dovrebbe essere ricercata nelle politiche economiche e finanziarie dei governi».

Tags: ,