Profughi a Sarcedo, in 250 al presidio per dire no

Circa 250 cittadini di Sarcedo si sono ritrovati ieri sera presso il parcheggio della Chiesa della Madonnetta per un presidio, organizzato dalle associazioni Vicenza ai Vicentini, Ordine Sociale Alto Vicentino e comitato Prima Noi, contro l’arrivo di cinquanta richiedenti asilo. Parola d’ordine è stato il “no” secco all’ipotesi della Prefettura di collocare un gruppo di «sedicenti profughi» presso una struttura privata in territorio comunale. Destinatario principale della protesta, il sindaco Cortese, che «non ha convinto i propri concittadini con le posizioni espresse nel dibattito pubblico tenutosi il giorno precedente la manifestazione dei comitati del no».

sarcedo 14-03
Sul banco degli imputati anche la Prefettura, ritenuta «strumento sul territorio delle politiche fallimentari del Governo in campo immigrazione», oltre a quei privati e cooperative che, «speculando sul business dell’accoglienza, si rendono complici dell’ operato del Prefetto, incuranti dei danni arrecati ai territori ed alle comunità locali». La manifestazione si è chiusa con l’invito rivolto dagli esponenti delle associazioni ai cittadini di Sarcedo a «tenere alta la guardia ed organizzarsi per essere parte attiva nella gestione del problema, vigilando con attenzione sull’operato del sindaco, rivelatosi, in questo caso, poco trasparente».

Tags: ,