Autonomia Veneto, governo apre a election day

Il governo apre alla richiesta del Veneto di accorpare la data del referendum sull’autonomia ad un’altra consultazione. Come scrive Marco Bonet sul Corriere del Veneto a pagina 2, l’election day voluto dal governatore Luca Zaia, potrebbe includere il voto autonomista e il referendum sui voucher e gli appalti della Cgil (28 maggio) oppure le elezioni amministrative. «Ho convocato per venerdì (domani, ndr) un tavolo tecnico presso il Dipartimento degli Affari regionali – ha annunciato ieri il ministro Enrico Costa – per avviare un confronto tra il ministero dell’Interno e le Regioni Lombardia e Veneto circa le questioni relative alla richiesta, da parte delle due Regioni, di abbinare le elezioni amministrative o il referendum nazionale con le consultazioni referendarie che le due Regioni intendono promuovere nel corso del 2017».

«L’iniziativa ha lo scopo di affrontare gli aspetti e i problemi tecnico-giuridici, restando comunque impregiudicata la competenza del ministero dell’Interno», ha precisato Costa. «Pur con tutte le riserve del caso, l’incontro che ho avuto col ministro Costa e le sue successive dichiarazioni mi sembra rappresentino un decisivo passo avanti verso una ipotesi di election day – ha commentato Zaia – venerdì invierò a Roma i nostri tecnici (…) per l’esame delle questioni burocratiche. Riconosco la disponibilità del ministro Costa ad affrontare il tema». L’election day farebbe risparmiare alla Regione 14 milioni di euro.

Tags: ,