Banca Ifis, sviluppo da 5 miliardi e record in Borsa

Un piano d’investimenti per le acquisizioni da 5 miliardi in tre anni e un raddoppiamento dei clienti a diecimila unità. Queste, scrive il Corriere del Veneto a pagina 14, le linee guida tracciate dall’amministratore delegato, Giovanni Bossi (in foto), nel nuovo piano triennale al 2019 di Banca Ifis. Il piano 2017-2019 prevede una crescita ponderata dell’utile compresa fra il 40% e il 45% e un rapporto costi su ricavi sotto il 50%. Il margine di intermediazione, 381,2 milioni nel 2016, è atteso in crescita fra i 24 ed i 26 punti e, a fine 2019, il Roe potrebbe essere superiore al 15%. Questi annunci hanno fatto toccare al titolo Ifis in Borsa un nuovo record storico di 34,04 euro (+4,35%).

Per quanto riguarda l’esercizio 2016, l’utile netto approvato dal cda è pari a a 687,9 milioni, con un attivo di 8,7 miliardi in crescita del 25%. Gli impieghi raggiungono i 5,9 miliardi, con un +72,5%, mentre i crediti verso la clientela sfiorano i 6 (+72,1%). All’assemblea degli azionisti sarà proposto un dividendo di 0,82 euro ad azione.

Tags: ,

Leggi anche questo