Secessionisti in tribunale, più di 500 protestano fuori

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Dalle 500 alle 1000 persone, con bandiere Veneta della Serenissima Repubblica di Venezia e striscioni contro lo Stato, stanno manifestando all’esterno del palazzo di giustizia di Brescia dove è in corso l’udienza preliminare a carico di 48 secessionisti lombardo veneti finiti nell’inchiesta bresciana che aveva fatto luce su un progetto dei secessionisti di occupare piazza San Marco a Venezia a bordo di un Tanko, una sorta di carro armato realizzato in un capannone nel Padovano. Gli imputati sono 48 e per 13 di loro il pm Carlo Nocerino ha chiesto il proscioglimento, mentre per gli altri il rinvio a giudizio. La decisione del gup è attesa in giornata.

«Se vogliono fare un processo politico lo dicano subito. Io mi dichiaro colpevole perché non auspico l’indipendenza del Veneto, ma voglio fremente l’indipendenza del Veneto. Voglio il Veneto fuori da questo Stato mafioso». Lo ha detto l’ex leader dei Forconi Lucio Chiavegato, all’esterno del tribunale di Brescia. Per lui il pm ha chiesto il rinvio a giudizio.

Tags:

Leggi anche questo

  • Ilario Fantuzzi

    Eppoi le Procure non hanno personale!