Rovigo, disoccupato vende fedi: solidarietà dei concittadini

Diego si era trovato costretto a vendere le fedi nunziali per sfamare la famiglia: il 48enne, dipendente delle Poste per 16 anni, ora è infatti disoccupato da ben 4 anni. Dopo aver raccontato la sua storia al Resto del Carlino, in questi giorni però Diego ha ispirato una vera e propria gara di solidarietà. Secondo quanto Roberta Merlin scriveva il 15 marzo scorso sulla sezione rodigina del quotidiano, Diego avrebbe ricevuto una donazione anonima da ben 1000 euro: il benefattore misterioso ha voluto aiutare la famiglia, che vive soltanto grazie al sostegno della Caritas diocesana, inviando una busta con il contante direttamente alla redazione del Resto del Carlino.

«Ho ricevuto di più dalle persone comuni in queste settimane che dalle istituzioni in quattro anni di disoccupazione – racconta Diego – addirittura dei terremotati di Amatrice mi hanno inviato degli aiuti, molti di loro ma hanno chiamato per incoraggiarmi a non mollare. Non ho ancora trovato un lavoro, spero tanto che arrivi presto un’occasione per guadagnarmi il pane con dignità come facevo una volta. Non si può vivere di carità per sempre», conclude il rodigino.

Tags: , ,

Leggi anche questo