«Morbillo, nessuna epidemia: allarmismo ingiustificato»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Abbiamo il timore che si stiano favorendo le lobby delle case farmaceutiche, a discapito delle assunzioni di medici ed infermieri, sottraendo soldi pubblici alla sanità dove vi è un effettivo bisogno». È quanto dichiara Alessandro Ciolfi, vicepresidente nazionale di Confedercontribuenti, che parla di finto allarmismo riguardo all’aumento di casi di morbillo: «fonti ufficiali smentirebbero tale epidemia».

«Non siamo assolutamente contrari ai vaccini, che anzi, riteniamo molto utili, ma ciò non deve essere confuso con ingiustificati allarmismi che producono lunghe file presso i centri vaccinali favorendo l’arricchimento di qualcuno a discapito delle vere emergenze». Per Confedercontribuenti l’aumento dei casi di morbillo in tutta Italia sarebbe ancora da verificare. «Si starebbe inducendo a vaccinazioni di massa spesso ingiustificate – conclude Ciolfi – , spinte da cariche mediatiche forti e per tali ragioni chiediamo tramite un esposto che presenteremo domani in procura che si faccia chiarezza».

Tags: ,

Leggi anche questo

  • Martina Del Manso

    E’ POSSIBILE SAPERE DI QUALI FONTI UFFICIALI PARLA L’INTERVISTATO PER FAVORE??

    • Anna Bertorelle

      Le fonti dell'”Isola che non c’è”…
      Siamo di fronte a semplice (ma pericolosissima) disinformazione.