Vicenza 2018, Conte: «primarie centrodestra, mi candido»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Penso che il candidato sindaco non debba essere calato dall’alto. (…) Se si faranno (le primarie), io correrò». Così, intervistato sul Giornale di Vicenza a pagina 17 da Marco Scorzato, l’ex deputato An, Giorgio Conte, ribadisce la sua disponibilità a candidarsi a primo cittadino di Vicenza nonostante sul suo nome il centrodestra berico, Lega in testa, abbia espresso forti perplessità. Conte risponde ai suoi detrattori: «credo ci sia un equivoco di fondo (…) Io non mi sono autocandidato (…) avevo espresso disponibilità a correre, subordinandola alla vera priorità, cioè che il centrodestra sia unito, perché solo così può vincere. Ma il tipo di risposta che ho avuto, da qualcuno in particolare, ha toni che, per eleganza, evito di utilizzare».

«Ritengo inaccettabile che i veti a un potenziale candidato vengano dall’alto, in primis da forze politiche che parlano di primarie – aggiunge Conte – Detto questo, a coloro che si permettono di conferire l’idoneità alla candidatura ad altri, propongo che si organizzi, al più presto, una data per farle, le primarie (…). Credo che le primarie fatte bene, non quelle del Pd in cui votano i cinesi, siano l’unico metodo per legittimare una candidatura – conclude l’ex deputato – Il centrodestra di cui sono stato fondatore in città sapeva vincere, qui e a livello nazionale. Ma da 10 anni non è più così: penso che qualcuno dovrebbe fare autocritica. E penso che tutti dovremmo ripartire da un dibattito vero, da un’idea di città: se non la esprimiamo, come pensiamo di stimolare i nostri elettori?».

Tags: , , ,

Leggi anche questo