Cona e Bagnoli chiusi, Berlato: «Minniti, promesse da marinaio»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«La visita del Ministro degli Interni Minniti a Padova e a Treviso sembra aver rassicurato solo i diversi esponenti locali e regionali del Partito Democratico, lasciando invece perplessi e diffidenti i cittadini, costretti quotidianamente a convivere con una crescente insicurezza nelle loro case e negli ambienti di lavoro». Lo afferma in una nota il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Sergio Berlato, secondo il quale «invece di fare autocritica e comprendere il forte disagio manifestato dalle nostre comunità e la crescente sfiducia dei sindaci verso le istituzioni, la Sinistra si meraviglia perché i rappresentanti del Governo ultimamente, quando vengono dalle nostre parti, non sono accolti da folle festanti e plaudenti».

«Ora – prosegue – il Ministro promette di chiudere in tempi brevissimi i Centri di accoglienza di Bagnoli di Sopra e Cona; queste dichiarazioni sarebbero anche apprezzabili, ma tali promesse erano state fatte anche dall’Onorevole Alfano giusto un anno fa, quando era lui a ricoprire il ruolo di Ministro dell’Interno. Siamo stanchi – chiosa Berlato – di udire dichiarazioni che poi nei fatti non si concretizzano instillando il dubbio che le promesse di un Ministro italiano, ultimamente, sono purtroppo come le promesse dei marinai».

Tags:

Leggi anche questo