Precipitò da hotel, legale: «indagare 6 compagni di classe»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Ci sono i nomi dei presunti responsabili della morte di Domenico Maurantonio, lo studente padovano di 19 anni che il 10 maggio 2015 precipitò dal quinto piano dell’hotel “Da Vinci” nel quale alloggiava insieme ai suoi compagni di classe, in gita per l’Expo di Milano. Come scrivono Nicola Munaro e Alessandro Macciò sul Corriere del Veneto a pagina 6, nonostante la procura voglia archiviare il caso alla voce tragedia, il legale della famiglia del ragazzo, l’avvocato Eraldo Stefani, ha chiesto che vengano indagati 6 suoi compagni nel fascicolo d’indagine per omicidio colposo.

In particolare il legale dei Maurantonio chiede che si compari un profilo genetico trovato sulla mano del ragazzo. Secondo l’ipotesi di Stefani quella notte Domenico sarebbe stato sollevato forse per gioco e tenuto a testa in giù fuori dalla finestra per la gambe da alcuni ragazzi e sarebbe poi precipitato. A sostenere questa tesi l’impronta di una mano trovata all’esterno del davanzale che indicherebbe l’estremo tentativo del giovane di tenersi aggrappato al davanzale. Dagli accertamenti, era emerso che quella sera Domenico aveva bevuto molto e si sarebbe sentito male in camera.

 

Tags: ,

Leggi anche questo