Ascom: «prestiti banche troppo salati, aziende dagli usurai»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Abbiamo avuto la segnalazione di oltre una decina di aziende della Riviera del Brenta del commercio, costrette a rivolgersi a finanziatori di fortuna in qualche caso veri e propri usurai, perché le banche fanno credito a tassi di interesse esorbitanti o il credito proprio non lo erogavano». Così, su La Nuova Venezia a pagina 29 il vicepresidente dell’Ascom della Riviera del Brenta, Adelino Carraro. Secondo le stime dell’Ascom le aziende interessate sarebbero il 15-20% di quelle operanti sul territorio.

«Una decina di esercenti della Riviera del Brenta negli ultimi mesi – prosegue il vicepresidente Ascom – si è rivolta a grossi istituti di credito con sede a Mestre o in Riviera per avere per le loro aziende dei prestiti. Queste hanno proposto dei prestiti con tassi di interesse superiori in alcuni casi del 13-14%, costringendo queste persone a rinunciare o a rivolgersi a personaggi discutibili, veri e propri usurai che poi hanno cominciato a pretendere tassi di interesse completamente fuori da ogni logica. In alcuni casi in questi mesi le aziende sono state costrette a chiudere perché oberate dalle rate da pagare».

(ph: metropolisweb.it)

Tags: , ,

Leggi anche questo