Abusi su figlia, papà assolto dopo sei anni

Dopo sei anni si conclude il processo di un papà 45enne di Conegliano, accusato di aver abusato della figlia di 5 anni, assolto con formula piena dai giudici del tribunale di Treviso. Lo riporta Milvana Citter a pagina 13 dell’edizione trevigiana del Corriere del Veneto. «Non ho mai abusato della mia bambina, io amo i miei figli», aveva sempre detto l’uomo, difeso dall’avvocato Paolo Pastre, che negli ultimi sei anni è stato tenuto lontano dai figli e considerato da tutti un “pedofilo” ed un reietto.

All’origine della vicenda, le accuse della suocera che nel periodo di Natale del 2011 avrebbe confidato alla figlia di averlo visto abusare della bambina. La moglie a quel punto era scappata di casa con i figli e si era rivolta all’associazione Voce Donna di Pordenone. La vita dell’uomo, che aveva da poco perso il lavoro (era impiegato nel settore edile), a quel punto è completamente crollata.

«Ha resistito per amore dei figli – racconta l’avvocato Pastre – ma ha dovuto cominciare una terapia psicologica per andare avanti». Durante i sei lunghi anni dell’iter giudiziario l’uomo è stato abbandonato da tutti, tranne che dalla famiglia di origne, certa della sua innocenza. Arrivando perfino ad ammalarsi e a considerare la possibilità del suicidio. «È finito un incubo – ha detto dopo l’assoluzione – non ho rancori, amo i miei figli e voglio solo tornare a essere un papà a tutti gli effetti».

Tags: , ,

Leggi anche questo