«Dare indennità politici a operai Anselmi»

«Visto che i 120 dipendenti della fonderia non percepiscono alcuno stipendio da dicembre 2016, né ammortizzatori sociali, né alcun altro riconoscimento economico, chiediamo che le indennità di sindaco, assessori e consiglieri maturate in questo periodo vadano a loro, per un ammontare totale di 33.000 euro». Questa, scrive Francesco Zuanon sul Mattino a pagina 21, la proposta dei consiglieri comunali di Camposampiero (Padova) Domenico Zanon, Sofia Bertolo e Alessandra Conte per sostenere i dipendenti della fonderia Anselmi. «Chiediamo sia inserito l’emendamento vista l’urgenza. Giovedì il giudice deciderà sul fallimento», aggiungono i consiglieri.

Intanto va avanti la protesta dei lavoratori che hanno lanciato sui social l’hashtag #siamotuttifonderia. Oggi una loro delegazione incontrerà il prefetto di Padova insieme agli avvocati della proprietà e alla Regione. La solidarietà ai dipendenti della Anselmi è arrivata dagli operai della Carraro spa di Campodarsego che hanno raccolto 500 euro in un turno per i colleghi di Camposampiero. Dalla Maschio e dalla Carel sono arrivati invece generi alimentari e di conforto.

Tags: ,

Leggi anche questo