Unesco a Vicenza, sopralluoghi per valutare criticità

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Durerà dal 28 al 31 marzo la missione vicentina dei due esperti inviati da Unesco e dal suo braccio operativo Icomos per ispezionare, su invito del Comune, l’integrità del sito “La città di Vicenza e le Ville del Palladio nel Veneto” in relazione ad alcune possibili criticità. A valutare lo stato di conservazione del sito saranno Anastasia Tzigounaki per il Centro Patrimonio Mondiale (World Heritage Centre) e Bernhard Furrer per Icomos International. Gli appuntamenti programmati nell’ambito della missione dei due esperti prevedono sopralluoghi, incontri tecnici e momenti di confronto. «Il momento della Advisory Mission sarà cruciale – dichiara il vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci – , perché definirà lo stato di conservazione del sito. E in particolare se manterremo la protezione Unesco, come mi aspetto e come devono augurarsi tutti coloro che hanno a cuore Vicenza. Questa verifica ci aiuterà a capire se e quanto alcuni progetti di trasformazione del territorio abbiano danneggiato l’ “Eccezionale Valore Universale” del sito, e quali contromisure e mitigazioni possiamo attivare per proteggerlo».

Nei quattro giorni di attività sarà la sala Stucchi di palazzo Trissino ad ospitare gli incontri di approfondimento, dopo il benvenuto del sindaco Achille Variati in programma la mattina di martedì 28 marzo. I due esperti incontreranno tutti i soggetti responsabili del sito e analizzeranno gli esiti della Valutazione di Impatto sul Patrimonio per il sito Unesco di Vicenza commissionata dal Comune su richiesta del Centro per il Patrimonio Mondiale – Icomos, il progetto relativo al passaggio per Vicenza dell’alta capacità-alta velocità ferroviaria e quello sull’ampliamento della tangenziale. Visiteranno inoltre i principali monumenti oggetto, in questi anni, di interventi di riqualificazione e valorizzazione, tra i quali la Basilica palladiana, Palazzo Chiericati, la chiesa di Santa Corona. Sono previsti anche sopralluoghi all’area di Borgo Berga, al parco della Pace, a villa Trissino Cricoli, a villa Chiericati di Grumolo delle Abbadesse e a villa Trissino di Sarego. Sono infine in programma momenti di confronto con le categorie economiche, le associazioni e i portatori d’interesse del territorio.

Tags: , ,

Leggi anche questo