Aeroporto Venezia, Zanetti: «scalata straniera, colpa di BpVi e Vb»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il riassetto societario in atto a Save, il concessionario dell’aeroporto di Venezia, preoccupa il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta che vuole vederci chiaro sulla possibile scalata del Marco Polo da parte del fondo francese InfraVia e da un fondo tedesco di Deutsche Bank. Come scrive Filippo Tosatto su La Nuova Venezia a pagina 9, Baretta ha sollecitato i vertici di Save a riferire sulla questione: il governo teme infatti che una possibile opa straniera possa mettere a a rischio l'”italianità” dell’aeroporto che è uno dei tre scali strategici del Paese. E mentre la politica comincia a reagire (con l’eccezione del governatore Luca Zaia che rimane in silenzio) Enrico Zanetti (in foto), già viceministro dell’Economia e oggi segretario di Scelta Civica attacca: «la fine del sodalizio imprenditoriale tra i partner di Finint, l’azionista di controllo di Save, è conseguenza diretta del disastro delle popolari, entrambe attrici nella vicenda».

«Veneto Banca chiede il rientro di ingenti crediti ad Andrea de Vido, costretto così a cedere la sua quota a Marchi per fare cassa ma quest’ultimo oggi non può più contare sul sostegno di Popolare Vicenza e deve rivolgersi a fondi internazionali per racimolare liquidità – argomenta Zanetti – Lo dico con amarezza, il nostro credito territoriale da risorsa si è trasformato in zavorra e stavolta non possiamo accusare Roma ladrona o l’Europa tiranna, le responsabilità gravano sull’incapacità manifesta di manager veneti e confindustriali, ci vorrà una generazione capace di rimboccarsi le maniche per sanare questo tracollo. Le prospettive del nostro sistema aeroportuale? Certo chi investe ha interesse a farlo progredire, attenzione però: se produrrà utili a beneficiarne saranno InfraVia e Deutsche Bank, in caso contrario ci ritroveremo a condividerne le criticità».

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Lorenzo

    il tuo capo Renzi ha innescato sto casino…. dilettanti allo sbaraglio, mai tirare la riga quando i conti non tornano, altrimenti la somma algebrica la sanno fare tutti !