Bloccano ambulanza a sirene spiegate contromano, denunciati

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Incredibile vicenda, quella accaduta a Torino lo scorso 20 marzo. Un’ambulanza stava procedendo a sirene spiegate con un paziente con un’emorragia interna. Visto la gravità della situazione, il conducente del mezzo d’emergenza aveva deciso di prendere una strada contromano per evitare di rimanere bloccato nel traffico pomeridiano. Improvvisamente, però, si è trovato davanti un “posto di blocco” improvvisato da degli attivisti in favore della legalità. Gli operatori del 118 hanno tentato di spiegare la gravità della situazione ma a nulla sono valse le proteste: l’ambulanza è dovuta tornare indietro, perdendo almeno una ventina di minuti nel traffico.

Uno degli attivisti ha postato orgogliosi le foto sul gruppo Facebook Torino Sostenibile, seguite dalla didascalia: «Al grido di “vergogna, vergogna” li abbiamo fatti tornare indietro in retromarcia». L’altro ha scritto: «L’ambulanza entra in contromano senza nessun motivo e avanza decisa. Meno male che sono volontari che aiutano i cittadini nel momento del bisogno, ma almeno quando girano a vuoto non mandino le persone all’ospedale per colpa loro». Dopo numerosi insulti da parte degli utenti le foto sono state rimosse. Il paziente che era a borso dell’ambulanza è stato operato con successo ma i due attivisti sono stati denunciati dalla Croce Rossa.

 

Tags:

Leggi anche questo

  • Eritreo Caz-Z-ulati

    gente con problemi

  • don Franco di Padova

    Il tutto prova che gli stupidi possono fare danni anche quando sono convinti di essere nel giusto e di fare cose buone.