Imprenditore ai ladri: «vi assumo se restituite refurtiva»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Se i ladri restituiranno la refurtiva e si scuseranno con mia moglie e mia figlia sono pronto ad assumerli nella mia azienda». Questa la dichiarazione provocatoria di un imprenditore cuneese, Antonio Bertolotto, che ha subito una violenta rapina, con tanto di minaccia con un cacciavite, mentre era in casa con la sua famiglia. In una intervista a La Stampa il fondatore e presidente dell’azienda Marco Polo, spiega: «io non farò pagare niente rivoglio indietro l’orologio un regalo di mia moglie e non chiedo le scuse per me, le pretendo per mia moglie e mia figlia Perché le donne non si toccano. Se lo faranno li assumerò per un anno nella mia azienda».

Tags:

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Idea buona, tutta tesa al recupero, che però si scontra con una possibile realltà: e se i ladri non avessero alcuna voglia d’impegnarsi e faticare per un lavoro onesto?