«Stato assente, mi armo», giudice rischia trasferimento

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il giudice di Treviso, Angelo Moscolo, aveva affermato qualche giorno fa: «lo Stato non è più in condizioni di garantire la sicurezza dei cittadini, anzi semplicemente non c’è più. D’ora in poi faccio da me: quando esco di casa mi metto in tasca la pistola». E’ di poco fa la notizia, riportata dalla Tribuna, che ora il giudice rischia il trasferimento. Il Comitato di presidenza del Csm, infatti, ha disposto l’apertura di una pratica in Prima Commissione.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • don Franco di Padova

    Il procedimento è coerente con la prassi, tollerante con banditi e assassini, ma ferocissima contro tutte le forme di autotutela.
    In altre parole, pietosa con i delinquenti (poveretti! i loro errori sono tutti colpa nostra!) e feroce con chi si difende (no al Far West, meglio i morti ammazzati dai delinquenti).
    Forza Giudici, andate avanti così!
    Il Popolo (non vi) ringrazia.