Vicenza, Forza Italia fa test antidroga: «ora anche gli altri»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Noi il test lo abbiamo fatto, abbiamo dato l’esempio, perché riteniamo che i cittadini abbiano il diritto di sapere se chi li rappresenta nelle istituzioni ha un comportamento al di sopra di ogni sospetto. Speriamo che anche gli altri amministratori, in primis il vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci facciano altrettanto». Così sul Giornale di Vicenza in un articolo di Roberta Labruna a pagina 21 i consiglieri comunali Michele Dalla Negra e Roberto Cattaneo e l’assessore regionale Elena Donazzan (in foto) che nei giorni scorsi si sono sottoposti al test antidroga. Il riferimento è al caso dell’ex amministratore unico di Amcps Matteo Quero fermato in dicembre in Germania per il possesso di un discreto quantitativo di hashish e marijuana.

I tre esponenti di Forza Italia sono risultati negativi a oppiacei, cocaina, cannabinoidi, metadone, anfetamine e metanfetamine. «Chi fa uso di stupefacenti, anche in maniera occasionale, non rappresenta degnamente le istituzioni – argomenta Donazzan che ha annunciato un ordine del giorno per sottoporre anche i consiglieri regionali al test – riteniamo che i cittadini siano interessati a sapere se chi prende le decisioni per conto loro, è lucido oppure se le sue decisioni possono essere influenzate dall’uso di sostanze. È una questione di trasparenza, di rispetto e anche di stile. Speriamo ci seguono anche gli altri, in primo luogo il vicesindaco».

Tags: ,

Leggi anche questo