Dovigo (Civica-Sel): «visita Unesco occasione per Vicenza»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Riceviamo e pubblichiamo una nota della consigliera comunale vicentina Valentina Dovigo (Sel-Lista Civica) sulla visita degli ispettori Unesco in città

La visita degli ispettori Unesco deve diventare l’occasione per riorientare il futuro urbanistico della città. Ritengo che questo sia il modo migliore per affrontare la situazione, per non arrotolarsi sul passato, che è veramente davanti a noi con tutti i suoi mostri, ma che deve essere abbandonato e sostituito da proposte politiche per una diversa gestione del territorio. L’idea che senza edilizia (e strade) non si va avanti, va definitivamente archiviata a favore di un’idea moderna di città che sappia valorizzare in modo nuovo i suoi beni architettonici ed il suo paesaggio, iniziando col rimettersi in sesto e col correggere tutti gli errori di questi anni, e non solo degli ultimi anni.

Le idee trainanti sono un po’ sempre le medesime: fermare il consumo di suolo, ridurre le previsioni di edificazioni ancora sovrabbondanti nel PAT e nel PI, dare un taglio ai piani edilizi in deroga, puntare su una rigenerazione urbana che crei molti nuovi spazi pubblici, una mobilità dolce sicura, il riequilibrio con quel che è rimasto del territorio rurale e la manifestazione completa dei valori palladiani, che sono per l’appunto “di eccezionale valore universale”. Riusciranno i nostri eroi a trasformare queste prospettive in concrete norme urbanistiche? Lo stesso finanziamento del bando periferie potrà essere aggiornato/integrato alla luce degli esiti del lavoro di questi giorni degli ispettori Unesco?

Valentina Dovigo
Consigliere comunale – Lista Civica e Sel

Tags: ,

Leggi anche questo