Elezioni Belluno, Pd candida Bello

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Paolo Bello, 55 anni, dirigente psicologo del Servizio dipendenze dell’Usl Dolomiti, sarà il candidato sindaco del Pd alle prossime elezioni comunali a Belluno. Come spiegano Andrea Zucco e Federica Fant sull’edizione di Treviso e Belluno del Corriere del Veneto a pagina 13, il nome di Bello è emerso in seguito al fallimento della trattativa sul fronte unico del centrosinistra fra la segretaria provinciale Erika Dal Farra e il sindaco uscente Jacopo Massaro che aveva posto il veto sul simbolo del Pd. Bello la spunta sugli altri papabili candidati finora in lizza, l’assessore provinciale Irma Visalli e Emanuele Reolon figlio di Sergio, già presidente della Provincia e consigliere regionale. Tra le tra le priorità di Bello le politiche per la famiglia, i giovani, i precari e i soggetti deboli come anziani e disabili. Ma anche l’accoglienza ai migranti, gli investimenti nelle scuole, lo sviluppo del turismo e il sostegno alle energie rinnovabili.

Intanto nel centrodestra vacillano le trattative per un’alleanza tra Paolo Gamba (ex Forza Italia, correrà con tre civiche) e il candidato della Lega Nord Franco Gidoni. «La Lega corre con Franco Gidoni, non mi sembra ci siano le condizioni per altro. A Verona abbiamo ritirato il candidato, ma lì c’erano le condizioni per farlo», spiega l segretario provinciale del Carroccio Paolo Saviane. «Siamo interessati al confronto più aperto, a 360 gradi, con la Lega, sui problemi che affliggono la città» ma «siamo, e restiamo con convinzione, una lista civica. Non siamo un partito che sigla accordi o che ipotizza scenari in caso di vittoria», precisa Gamba.

 

 

Tags: , ,

Leggi anche questo