Vicenza, spettacolo “gender”: scuola partecipa, ma da anonima

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Nonostante le polemiche sul gender, lo spettacolo “Fa’afafine. Mi chiamo Alex e sono un dinosauro” incentrato su un bambino alla ricerca della propria identità sessuale, fa il sold out a Vicenza. Come scrive Federico Murzio a pagina 23 del GdV, l’opera teatrale andrà in scena alle 11 di oggi al teatro Astra. Gli alunni delle scuole, accompagnati dai professori, hanno letteralmente preso d’assalto la sala. Ma «i dirigenti scolastici – fanno sapere dall’Astra – non vogliono si conosca il nome dell’istituto».

«Mi sembra un controsenso – commenta l’assessore e ex professore Umberto Nicolai – Se un istituto vuole offrire ai propri studenti maggiore informazioni sul tema, ovvero sul rispetto della diversità, assistendo ad uno spettacolo, non si capisce perché i dirigenti desiderino mantenere nascosto il nome della scuola». «Fermo restando che ogni persona ha la propria opinione, mi sembra che per una scuola, partecipare o meno a questa rappresentazione, sia già una scelta. Se si decide di intervenire ci vuole anche il coraggio di dire: “Sono andato a vedere questo spettacolo”», conclude Nicolai.

Tags: ,

Leggi anche questo