Un solo grido: «Sappada al Friuli!»

Franco Iacop, presidente del consiglio regionale del Friuli (in foto), rilancia la questione del passaggio di Sappada (Belluno) alla Regione autonoma chiedendo al Parlamento di calendarizzare il dibattito. Come scrive Andrea Zucco sul corriere del Veneto nell’edizione di Belluno a pagina 9, dopo il referendum del 2009 che aveva sancito la volontà dei cittadini del paese di passare dall’altra parte del confine, tutto si era fermato a marzo di un anno fa quando il Senato aveva deciso di congelare la discussione sui tempi del trasferimento terittoriale in commissione bilancio. «Da parte nostra, chiediamo correttezza e rispetto dello strumento democratico che è il referendum. Lasciare la questione insabbiata non è il modo corretto di gestire una partita del genere», attacca il sindaco di Sappada Manuel Piller Hoffer.

«La nostra questione è stata stralciata, per motivi che non comprendiamo e non sappiamo – osserva il portavoce dei referendari Alessandro Mauro – . I calendari sono indicati dalla maggioranza, sono i capigruppo a procedere. Ora, Iacop si rivolge allo stesso partito della presidente della sua Regione, ovvero il Pd. Insomma, chiede conto a una forza amica. Speriamo che anche altri seguano il suo esempio».

(ph: presidente.regione.fvg.it)

Tags: , ,

Leggi anche questo