Dazi Trump, 4,8 miliardi di export veneto a rischio

L’annuncio di dazi punitivi verso l’Ue promessi dal presidente Usa Donald Trump, rischia di colpire duramente anche il Veneto. Secondo i dati della Cgia di Mestre, la nostra Regione ha esportato oltreoceano nel solo 2016 merci per il valore di 4,8 miliardi di euro. Dopo la Germania e la Francia, gli Usa rappresentano per il veneto terzo di sbocco per le esportazioni. I macchinari, l’occhialeria, le bevande, le calzature e i mobili sono i prodotti veneti che negli States vanno per la maggiore. Essi costituiscono oltre il 58% del totale delle esportazioni in America, cresciute nell’ultimo anno del 3,7%.

«E’ estremamente difficile prevedere cosa potrebbe succedere – commenta Paolo Zabeo sul sito della Cgia di Mestre -, ma nel medio periodo, per le aziende venete, lo scenario del commercio internazionale rischia di peggiorare. Se oltre agli effetti protezionistici di Trump si sommano i problemi che subiremo anche con la Brexit e con il perdurare dell’embargo alla Russia il contraccolpo potrebbe essere molto pesante».

Tags: ,

Leggi anche questo