Padova, candidato M5S: «assessori per curriculum»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Stop alle nomine politiche: Simone Borile, il candidato vincitore delle “comunarie” on line del Movimento 5 Stelle padovano dice «no a parenti, amici e compagni di partito» nella futura Giunta comunale. E, secondo quanto scrive Claudio Malfitano a pagina 25 del Mattino di oggi, apre alle candidature ad assessore che, dice, saranno aperte a tutti. I candidati verranno poi selezionati come in un concorso, valutando i curriculum: «i miei principi sono trasparenza e meritocrazia».

Borile promette di presentare gran parte della squadra di governo prima del voto, spiegando di essere in cerca di «profili tecnici»: saranno valutate le competenze e «la capacità progettuale». Il modello è quello di Chiara Appendino, sindaco di Torino, che potrebbe anche intervenire nella campagna elettorale padovana. «I nostri sondaggi ci danno al 20%. L’obiettivo è recuperare altri 4-5 punti per andare al ballottaggio e vincere. Il 50% dei padovani è indeciso, perché Bitonci e Giordani non convincono».

(Ph. da Facebook)

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Severino Gavasso

    Idea eterodossa. E se Grillo lo scomunica.