Delrio: «Pedemontana, tipica storia italiana»

Il ministro Graziano Delrio, durante un dibattito tenutosi ieri al Teatro Olimpico di Vicenza ha risposto a diversi interrogativi riguardanti le principali infrastrutture che interessano il Veneto. Come scrive Albino Salmaso sul Mattino, a pagina 13, Delrio ha garantito che la linea Tav sarà completata entro sei anni, mentre sul cambio di governance di Save, società che gestisce gli aeroporti di Venezia, Treviso, Verona e Brescia, ha spiegato che si tratta di attendere le condizioni dell’Opa per capire quale ruolo potrà giocare Atlantia.

«In Veneto ho cancellato la Orte-Mestre: bisogna puntare sulle opere utili al territorio», ha affermato Delrio. E sul travagliato iter del progetto Pedemontana Veneta «bisogna chiarire di chi sono le responsabilità». Per il ministro, «la Pedemontana veneta è nata con gravi difetti di impostazione, noi abbiamo garantito 615 milioni e onorato fino in fondo gli obblighi contrattuali. In questi mesi di confronto con la Regione Veneto è stata ristabilita la verità. Anche sulla Valdastico. Ora i flussi di traffico della Pedemontana sono più ragionevoli. La Regione Veneto ha introdotto l’addizionale Irpef per poter completare l’autostrada: io non commento la scelta di Luca Zaia, dico solo che è una storia italiana».

Tags: , ,

Leggi anche questo