Attentato in Russia, morti e feriti [VIDEO]

Due esplosioni nella linea blu della metropolitana di San Pietroburgo hanno provocato morti e feriti nella città russa. Gli scoppi sarebbero avvenuti all’interno di un vagone, causati probabilmente da ordigni artigianali con circa 200-300 grammi di tritolo. Le stazioni della metro interessate dalle esplosioni a San Pietroburgo sono Sennaya Ploshchad e Teknologicheskiy Insitut. I media russi parlano di attacco terroristico.

+++AGGIORNAMENTO+++

La procura generale russa parla di «attentato terroristico». Nell’esplosione avrebbero perso la vita almeno dieci persone e sarebbero almeno una ventina i ferti, tra loro anche alcuni bambini. Le telecamere di sorveglianza avrebbero ripreso le immagini del presunto attentatore. Inoltre è stata smentita la notizia di due esplosioni. A deflagrare solo un ordigno contenente 2-300 grammi di tritolo e frammenti di proiettili per renderlo ancora più letale, posizionato tra due fermate, Sennaya Ploshchad e Tekhnologichesky Institut. Inoltre sarebbe stato disinnescato un altro ordigno nella stazione di Ploshad Vosstaniya

+++AGGIORNAMENTO+++

Il bilancio provvisorio parla di almeno 10 morti e 47 feriti, di cui sei in modo grave. A dare gli aggiornamenti il ministro della Salute russo Veronika Skvortsova. «Sette sono rimasti uccisi sul posto, uno è morto durante il trasporto in ospedale, e 39 sono stati ricoverati in ospedale. Due dei ricoverati in ospedale in seguito sono morti per le lesioni riportate per lo scoppio». Tra le persone coinvolte ci sarebbero anche bambini, ma ancora non si conosce il numero né l’identità. Da domani lutto cittadino per tre giorni.

+++AGGIORNAMENTO +++

La polizia comunica che sta cercando due persone. Ren Tv pubblica la foto della persona che avrebbe lasciato la bomba nel convoglio: si tratta di un uomo in abiti scuri con un cappello nero e una barba che incornicia la parte inferiore del viso. Il Comitato Investigativo russo, scrive Kommersant, ha aperto due indagini: una in base all’articolo 205 del codice penale – “terrorismo” – e una in base al codice 223, “produzione di esplosivi e ordigni

Tags:

Leggi anche questo