«BpVi, indagare anche revisori e collegio sindacale»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

L’inchiesta su Banca Popolare di Vicenza? «Vanno indagati anche il collegio sindacale e la società di revisione. E va considerato il reato di false comunicazioni sociali». Lo chiede sul Mattino a pagina 15, l’avvocato Renato Bertelle in rappresentanza di 300 risparmiatori dell’istituto che hanno sporto denuncia contro i revisori di Kpmg Fides e contro il collegio sindacale della banca, ovvero gli organi di controllo. «Noi chiediamo si proceda anche contro tutto il Consiglio di amministrazione – spiega l’avvocato – riteniamo possa esserci l’ipotesi di false comunicazione sociali. In altre inchieste si è proceduto anche contro le figure che avevano funzioni di controllo relativamente all’attività della banca, chiediamo alla magistratura vicentina di considerare tale possibilità».

Tags: , ,

Leggi anche questo

  • Paolo Maria Ciriani

    Il reato di false comunicazione sociali è banale anche per le pene relativamente basse! Probabilmente d’accertare ci sono reati ben più gravi come Falso in bilancio, Bancarotta semplice o peggio fraudolenta, false certificazioni di bilancio cioè in atto pubblico ed aggiotaggio, turbativa dei mercati finanziari etc, etc, Avvocato Bertelle cerchi di alzare il tiro!