Mascolo: «due terzi stipendio in tasse, dico la mia»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Angelo Mascolo, il giudice al centro delle polemiche per le sue affermazioni sulla necessità di armarsi contro l’assenza dello Stato, è apparso domenica in tv ospite della trasmissione “Pomeriggio 5” di Barbara D’Urso. Come scrive Giorgio Barbieri su La Tribuna a pagina 19, il giudice “con la pistola” è stato corteggiato dal leader della Lega Nord Matteo Salvini ospite anche lui in studio e ha avuto un battibecco con l’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Maria Carmela Rozza. «Ho dovuto querelare l’Associazione nazionale magistrati perché sono stato riempito di insulti – ha detto il giudice -. Io una sera sono stato inseguito da due brutte facce ed ero terrorizzato (…) Se mi avessero fermato e avessi avuto una pistola avrei sparato un colpo in aria». Mascolo vuole «fare come nel Far West coi cavalli», ha attaccato la Rozza.

Mascolo era intervenuto nei giorni precedenti anche era intervenuto anche alla “Zanzara”, trasmissione radiofonica su Radio24 condotta da Giuseppe Cruciani con David Parenzo: «Pago i due terzi del mio stipendio in tasse. Potrò dire liberamente quello che penso?», aveva detto il giudice confermando il proprio diritto al porto d’armi in quanto magistrato.

(ph: zazoom.it)

Tags: ,

Leggi anche questo