Treviso, tensione al centro profughi Serena

Momenti di tensione fra profughi alla ex caserma Serena nel trevigiano. Come scrive Federico de Wolanski sul Mattino a pagina 9, tutto è cominciato due giorni fa con l’espulsione dal centro di un gambiano dopo una rissa con un senegalese. Al momento del suo accompagnamento fuori dalla caserma scortato dalle forze dell’ordine, un gruppo di nigeriani anglofoni si sono riversati nel piazzale bloccando l’accesso ad un camion di viveri per protestare contro le condizioni di vita nel campo. Ma le barricate non sono andate giù agli altri ospiti francofoni del centro che si sono confrontati con i nigeriani in un crescendo di tensioni sfociate in una nuova rissa.

All’arrivo del furgone della cena, la scena si è ripetuta. Questa volta però gli altri profughi del campo, esasperati, hanno dato l’assalto al camion razziandolo sotto gli occhi di passanti e residenti che preoccupati hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente, i responsabili della sicurezza del centro hanno lasciato correre capendo il disagio di chi era a digiuno ormai da ore. Fra i 700 ospiti dell’ex caserma ieri non tutti sono riusciti a mangiare e nei prossimi giorni si teme lo scoppio di nuove tensioni fra la comunità anglofona (che alcuni ritengono più politicizzata) e quella francofona.

 

Tags: , ,

Leggi anche questo