Venezia, stop nuovi negozi take-away

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

La giunta comunale di Venezia ha approvato ieri l’ordinanza che vieta l’apertura di nuovi negozi take-away di pizza al taglio, kebab, pasta da asporto. Come scrive Elisa Lorenzini a pagina 9 del Corriere del Veneto, il divieto, fortemente voluto dal sindaco Luigi Brugnaro, ha l’obbiettivo di tutelare il decoro e le tradizioni veneziane e sarà in vigore per tutto il centro storico e le isole di Murano e Burano. Lo stop vale solo per le nuove aperture e non per chi già in possesso dell’autorizzazione. Dopo il via libera di ieri, la palla passerà ora alla commissione e poi al voto del consiglio comunale.

I take away sono accusati di essere tra le principali cause di sporcizia in città. Infatti nei periodi di maggiore flusso turistico, i visitatori si rivolgono spesso per un pasto rapido e conveniente ai negozi di fast e street food per poi consumare il veloce pic-nic sulle scalinate dei monumenti lasciando nei cestini, o peggio a terra, involucri e cartacce. Per questo motivo l’Ascom ha chiesto che i take away vengano tassati in modo da coprire il costo del lavoro extra che Veritas deve fare per raccogliere i rifiuti dei pasti per le calli.

(ph: cibodistrada.com)

Tags: ,

Leggi anche questo