Bce: «BpVi e Vb solvibili»

La Bce ha inviato ieri al ministero del Tesoro una lettera in cui Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca vengono dichiarate ufficialmente solvibili. Come riportano Katy Mandurino e Gianni Trovati sul Sole 24 Ore di oggi a pagina 20, nella missiva Francoforte indica inoltre un fabbisogno totale di capitale per le due banche di 6,4 miliardi (3,3 per Vicenza e 3,1 per Montebelluna). Dopo gli stress test del 2016, la Bce conferma così la sussistenza dei requisiti da parte delle due banche per accedere alla ricapitalizzazione precauzionale.

Il via libera delle autorità di vigilanza europee porterà però con tutta probabilità ad un piano di fusione “lacrime e sangue” comprensivo di cessioni di partecipate e tagli al personale per poter tornare alla reddittività e restituire gli aiuti. «Una cura dimagrante che non sia però annichilente – ha rassicurato ieri l’ad di Veneto Banca Cristiano Carrus intervenendo al congresso della First Cisl -, composta in prima battuta da dismissioni di partecipate non profittevoli e da contenimento dei costi che le sinergie con Vicenza dovrebbero agevolare».

Tags: , , ,

Leggi anche questo