Veneto Banca, Carrus: «rimborso a soci, politica assente»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Politica assente? Diciamo che ha fatto ben poco per essere presente». Così Cristiano Carrus, amministratore delegato di Veneto Banca (in foto), durante un incontro ieri a Silea nel Trevigiano con i vertici locali e nazionali di First Cisl. Come scrive Gianni Favero sul Corriere del Veneto a pagina 14, Carrus esprime soddisfazione per il risultato dell’Offerta pubblica di transazione (Opt) chiusasi con un 67,6% (contro l’80% previsto) di adesioni dei soci, ma lamenta lo scarso appoggio della politica alle banche in questa critica fase di stabilizzazione.

Per il futuro della banca, ragiona Carrus, è «ora fondamentale il supporto sinergico di politica e territorio. Durante la Opt avremmo voluto che i nomi della politica ne avessero parlato un po’ di più, magari dicendo di noi “questi non sono più delinquenti”. Invece c’è stato un grande silenzio». Una prima replica arriva intanto dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta: «presumo che Carrus non si riferisse al governo, visto che la sua parte l’ha fatta. Io stesso ho detto chiaramente e più volte che l’adesione all’Opt era importante, necessaria a dare garanzie all’Europa sulla solvibilità. E ho ribadito a più riprese che queste banche sono solvibili».

 

Tags: , ,

Leggi anche questo