Scamarcio paparazzato, Signorini nei guai

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Avevano fatto un servizio su una foto rubata all’attore Riccardo Scamarcio in cui lui, in boxer e t-shirt, si levava un prurito intimo nella terrazza del suo hotel veronese sicuro di non essere visto da nessuno. A rischiare grosso, scrive l’Arena a pagina 19, sono ora il direttore del settimanale “Chi” Alfonso Signorini, l’autore del pezzo e il fotografo.

I tre paparazzi erano infatti stati denunciati da Scamarcio ( a Verona per il film “Dalila”) per lesione di dignità (la foto fece infatti il giro dei social scatenando il pubblico ludibrio), e la Procura scaligera ha chiuso ieri le indagini ritenendo l’articolo “Caduta di stile per Riccardo Scamarcio” pubblicato da “Chi” nell’aprile 2016, di contenere frasi ingiuriose e offensive. Inoltre la foto avrebbe leso il diritto alla privacy dell’attore colto in un momento di intimità. Quel servizio insomma è accusato di aver travalicato il sottile confine tra lecito e diffamatorio e ora i tre paparazzi rischiano di essere trascinati a processo.

(ph: naonopress.it)

Tags: ,

Leggi anche questo