BpVi, Mion: «quadro di assoluta gravità»

«Purtroppo è un quadro reale di quello che abbiamo visto e di una gravità assoluta». Così il presidente della Banca Popolare di Vicenza Gianni Mion, intervistato da Eleonora Vallin sul Mattino a pagina 3, commenta l’atto di citazione depositato dal cda di BpVi contro gli ex vertici dell’istituto. Nel documento si parla di danni per oltre 1 miliardo, ma «il vero danno di questa banca è reputazionale e credo senza precedenti. Mi auguro che questo atto proceda di pari passo con l’inchiesta della magistratura perché le due cose sono estremamente collegate».

A proposito della ricapitalizzazione statale, Mion ha dichiarato: «Spero si concluda positivamente ma sono fatalista e, se non avremo i requisiti, non mi presterò a battaglie contro l’Europa. Ma se Bruxelles accetterà, i nuovi manager avranno davanti il compito difficile di ripensare, riorganizzare e rilanciare la banca. E non basterà un cerotto».

Tags: ,

Leggi anche questo