BpVi, Sorato interrogato: «non decidevo io»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Sui temi al centro dell’indagine io non decidevo nulla. Finanziamenti, operazioni baciate, rapporti con la vigilanza o valore delle azioni: tutti aspetti non di mia competenza, sui quali non ho alcuna responsabilità». Così sul Mattino a pagina 4, Samuele Sorato ex direttore generale di Banca Popolare di Vicenza indagato per aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza, ribadisce la sua linea difensiva nell’ambito dell’inchiesta sull’istituto di credito vicentino.

Interrogato ieri per sei ore dai pm, sorato ha ribadito che a prendere le decisioni strategiche che hanno provocato il dissesto di BpVi era sempre e solo il cda della banca. L’interrogatorio dell’ex dg, segue di pochi giorni quello dell’ex presidente Gianni Zonin il quale aveva scaricato su di lui le responsabilità.

Tags: ,

Leggi anche questo