BpVi, Sorato interrogato: «non decidevo io»

«Sui temi al centro dell’indagine io non decidevo nulla. Finanziamenti, operazioni baciate, rapporti con la vigilanza o valore delle azioni: tutti aspetti non di mia competenza, sui quali non ho alcuna responsabilità». Così sul Mattino a pagina 4, Samuele Sorato ex direttore generale di Banca Popolare di Vicenza indagato per aggiotaggio e ostacolo alla vigilanza, ribadisce la sua linea difensiva nell’ambito dell’inchiesta sull’istituto di credito vicentino.

Interrogato ieri per sei ore dai pm, sorato ha ribadito che a prendere le decisioni strategiche che hanno provocato il dissesto di BpVi era sempre e solo il cda della banca. L’interrogatorio dell’ex dg, segue di pochi giorni quello dell’ex presidente Gianni Zonin il quale aveva scaricato su di lui le responsabilità.

Tags: ,

Leggi anche questo