Italiano obbligatorio in moschee, Consulta boccia legge veneta

Un articolo della legge varata dal consiglio del Veneto obbligava i frequentatori delle moschee ad utilizzare la lingua italiana per «tutte le attività svolte nelle attrezzature di interesse comune per servizi religiosi che non siano strettamente connesse alle pratiche rituali». Come riporta il Corriere del Veneto, questo articolo è stato ritenuto dalla Corte Costituzionale illegittimo e quindi boccatio perchè andrebbe ad incidere sulla libertà di culto. La motivazione data alla creazione di questa norma si basava sulla volontà di garantire maggiore sicurezza e trasparenza cercando così di evitare predicazione estremiste.

 

Tags: ,

Leggi anche questo